martedì 20 dicembre 2011

Onori al Caro Compagno Kim Jong Il

   E' morto un uomo che sapeva cosa significa governare. Imparate, italiani di merda. Imparate.
   Olocausto nucleare sui giornalisti italiani, che hanno oscurato il più possibile i servizi sulla morte del Caro Compagno Kim Jong Il, togliendolo dai titoli dei telegiornali delle otto, e parlandone come di un pazzo sanguinario pornografo.
   Avevano paura di fare vedere che il popolo coreano lo piangeva. E di dover spiegare perchè lo piangeva. Quanto pagate d'affitto, pecoroni italiani? Perchè in Corea la casa te la regala lo stato quando ti sposi. E non ci sono disoccupati e le strade sono pulite ed ordinate e tutto il contrario di come è qui.
   Viva il Popolo e l'Esercito Coreano! Viva le parate militari, i missili e i passi romani! Viva il Partito del Lavoro Coreano! Viva il Juche! Viva l'invincibile pensiero del Presidente Kim Il Sung! W il Caro Compagno Kim Jong Il! Viva la Repubblica Popolare Democratica di Corea!

1 commento:

  1. ma difatti nn'era tanto male, avrei voluto conoscerlo meglio.
    <3

    RispondiElimina